PROGETTO CASA COMUNE

Crediamo che lo sviluppo pieno delle comunità possa avvenire grazie a un uso consapevole delle risorse della nostra terra.
Sosteniamo l’attività di piccoli agricoltori e allevatori che con un uso responsabile del Creato sostengono le loro comunità.

progetti per la casa comune

PROGETTO AGRICOLO
Un seme di vita

India

In India la stagione secca va dal 21 maggio di ogni anno fino al 9 giugno, poi per tre mesi arrivano i monsoni, periodo delle grandi piogge.
Tuttavia in questi ultimi anni le piogge sono state molto scarse a causa anche dei cambiamenti climatici.
Questo ha messo a dura prova per un lungo periodo tutta l’India.
Nel paese più di 600 milioni di persone vivono di agricoltura e quasi due terzi delle terre non sono dotate di sistemi di irrigazione e dipendono totalmente dalle piogge.
Con il nostro sostegno nel 2015 le suore marianiste di Ranchi hanno avviato un campo con diverse coltivazioni vicino alla loro missione per il sostegno alimentare di tutta la comunità, acquistando sementi e attrezzi da lavoro.

FATTORIA SOCIALE

Costa d’Avorio

Benché la Costa d’Avorio sia tradizionalmente un grande produttore ed esportatore di prodotti agricoli, in particolare cacao e caffè, il suo contesto politico e sociale instabile e segnato da recenti guerre civili, non ha favorito un’equa ripartizione della ricchezza e in taluni casi ha aperto la strada allo sfruttamento delle risorse naturali e dei contadini.
La scarsa alfabetizzazione della fascia più povera della popolazione e delle donne non aiuta il paese a conseguire una crescita stabile.
Per favorire l’emancipazione femminile e tutelare la crescita dei più piccoli, è stato avviato nel 2016 un progetto agricolo anche grazie al nostro contributo L’obiettivo è il sostentamento dei più poveri di Jacqueville, una comunità di più di 600 persone, questo si traduce nel dare una formazione zootecnica e agroalimentare alle donne dei villaggi, insegnando loro i principi della coltivazione e dell’allevamento del bestiame.
Creando delle comunità agricole femminili consapevoli, riduciamo la loro emarginazione sociale ed inoltre ci assicuriamo che anche i bambini abbiano garanzia di una adeguata nutrizione.